Tigelle light allo yogurt greco

 

Sembrano vere tigelle e invece…. Fino a qualche tempo fa non avevo mai mangiato le tigelle e sinceramente non sapevo nemmeno di preciso cosa fossero. Poi durante un pranzo al mio furgoncino preferito ho cambiato panino rispetto al mo solito burger veggie e le ho provate.. buone buonissime ma con un difettuccio: pesantucce, diciamo e se dopo devi ritornare in ufficio, un sonnellino non te lo leva nessuno. Il problema sta nello strutto che, per quanto i romagnoli lo reputino indispensabile nella preparazione di piadine e tigelle io sinceramente ho serie dfficoltà a digerirlo. E allora dovevo trovare una soluzione alternativa.
Qualche giorno fa, girellando su Pinterest sono incappata  in questo post delle tigelle allo yogurt. Incuriosita ho letto la ricetta, veloce e semplice, e se il risultato fosse stato anche buono allora perchè non provarle. Così ho fatto, come al solito ho sperimentato un po’ di variazioni rispetto alla ricetta originale e il risultato è stato mondiale, niente da invidiare alle vere tigelle e soprattutto fanno venire molti meno sensi di colpa. Utilissime anche per far divertire i bimbi, infatti come potete vedere le mie tigelle sono abbastanza irregolari e hanno qualche forma un po’ strana, però loro si sono divertiti e io ho avuto degli ottimi aiutanti. Chissà se avrò trasferito la mia passione per la cucina anche a loro… speriamo, per lo meno tra un po’ di anni quando tornerò da lavoro troverò la cena in tavola (la speranza è l’ultima a morire!!!).

 

 

TIGELLE ALLO YOGURT GRECO

 

INGREDIENTI PER 20 TIGELLINE:
170 gr di yogurt greco
250 gr di farina 00
50 ml di acqua
1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate
1 cucchiaino colmo di sale
2 cucchiaini di olio

Ripieno a piacere….

 

In una ciotola versate lo yogurt e mescolatelo con il sale e l’olio. Dopodiché aggiungete l’acqua. Miscelate in un’altra ciotola l a farina con il lievito. A questo punto unitelo un po’ per volta all’impasto dello yogurt e iniziate a lavorarlo prima con una spatola e poi man man che diventa più compatto trasferitelo su un piano infarinato e fatene un panetto. All’occorrenza aggiungete un po’ di farina se vi si appiccica alle mani. Dopo averlo lavorato e aver ottenuto un panetto metttetelo dentro una ciotola infarinata, copritelo con un telo umido e lasciatelo lievitare per 20 minuti. Passato il tempo di lievitazione dividete l’impasto in due parti, con il matterello stendete una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore e con un bicchiere o un coppapasta formate dei dischi e metteteli da parte. Intanto mettete a scaldare una padella antiaderente. Mettete a cuocere le tigelline a fuoco basso per circa un minuto per lato, vedrete che cresceranno mentre cuociono. Dopo averle cotte tutte lasciatele raffreddare prima di tagliarle a metà altrimenti si romperanno.

 

I consigli della Cuoca Silente: queste tigelle sono adattissime a essere cucinate prima di una cena con amici un party. Infatti potete sbizzarrirvi con i ripieni. Potete mettere le tigelle in un piatto diversi ripieni in altri cosi che ognuno possa comporre la propria a proprio piacimento. Volete qualche consiglio: al di là’ dei soliti formaggi e salumi potete cuocere degli spinaci saltati, bietoline rosse affettate, pomodorini affettati con basilico fresco, cavolo viola saltato i padella con aceto e zucchero. Insomma spazio alla fantasia.
P.s. io stasera le ho farcite con stracchino e spinaci all’aglio e con mortadella e cavolo alla paprica arrosto (per la ricetta del cavolo arrosto abbiate un pochino di pazienza che arriverà al più presto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *